BgLUG - laboratorio scuola con Linux

Il laboratorio della scuola Camozzi è pronto

Martedì sera siamo stati alla Istituto Comprensivo Camozzi di Bergamo ed abbiamo reso operativo il laboratorio di informatica che ora è 100% opensource.

Rispetto ad altre volte, oltre alle persone del BgLUG impegnate sul progetto Linux va a scuola, stavolta hanno assistito e partecipato anche alcuni ospiti legati ad altre scuole interessate che sono rimaste favorevolmente colpite. In particolare hanno apprezzato la soluzione per installare e configurare automaticamente i PC client via PXE boot e la distribuzione NethServer per i servizi che fornisce uniti alla facilità di gestione.

Installazione Linux in PXE boot
Installazione Linux sui client della scuola tramite PXE boot

Ora il laboratorio è operativo, mancano ancora alcune funzionalità non bloccanti per chiudere la configurazione, ma hanno già iniziato a sfruttarlo per l’attività didattica.

Qualche settimana fa avevamo installato e configurato il server principale e recuperato un vecchio PC come NAS per repository e backup. Quindi abbiamo atteso che arrivasse il nuovo switch gigabit acquistato dalla scuola ed infine mancava l’installazione e configurazione dei client.

Per la precisione le attività svolte martedì sera sono state:

  • installazione e configurazione del nuovo switch gigabit managed con creazione di VLAN per separare la rete del laboratorio da quella della scuola
  • installazione fisica e messa in produzione del server principale, con distro Nethserver di Nethesis che offre vari servizi tra cui domain controller, file server, DNS, DHCP, content filter e firewall
  • installazione fisica e messa in produzione del NAS ricavato installando Debian Linux su un vecchio PC della scuola non più adatto all’attività didattica; servirà come repository-mirror per i client e per il backup del server
  • installazione contemporanea via PXE boot di tutti i client con distro Edubuntu Linux
  • verifica della corretta funzionalità del sistema

Niente male in una sola serata eh? 😀

A questo punto con l’I.C. Camozzi resta una parte fondamentale del progetto: la formazione.

A tal proposito nei prossimi giorni concorderemo un calendario con la Dirigente Scolastica al fine di rendere autonomi i docenti che dovranno utilizzare il laboratorio per la loro attività didattica e le persone che dovranno gestirlo.

Per concludere vorremmo esprimere un ringraziamento ed un elogio particolare a Marco Nembrini, un genitore della Camozzi (ed ora anche un nostro socio), per l’impegno profuso in questi mesi. E’ stato il principale sostenitore di questo progetto partecipando alla sua realizzazione e dimostrandosi spesso decisivo nella soluzione di alcuni problemi di carattere logistico/burocratico. Grande Marco!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.